giovedì 18 maggio 2017

Orgonite o generatore di radiazione ionizzante positiva ?

Orgonite o generatore di radiazione ionizzante positiva ?


Orgonite o generatore di radiazione ionizzante positiva ?


Da una mia nota facebook del:

9 aprile 2010 alle ore 0:49

Il serpente si sa, c'ha la coda, e gli piace pure mettercela, la coda, e così studia che ti ristudia per creare questa "cosa" che qualche scienziato vicino di casa a suo tempo (manco tanto tempo fa) pensò e sperimentò, chissà perchè a qualcuno viene in mente di suggerire a TUTTI, di usare bellissimi cristalli, nobilissimi metalli, e poi rovinare il tutto con resina epossidica o altre materie plastiche sintetiche addirittura peggiori, e cioè con un materiale totalmente chimico che viene di fatto più o meno dal petrolio.

Materiale che se lo tocchi dai una volta dai due ti giochi le dita.

Materiale che se non stai attento quando unisci il catalizzatore CHIMICO alla resina CHIMICA le esalazioni rendono ininfluenti per te le scie chimiche... ti sei già fottuto da solo...

Forse sembrerà che tutto questo abbia una nota ironica o comica, ma non è così... o almeno...
l'ironia non è la mia, ma di chi ha ideato una così bella presa in giro.

Si perchè con un ingegnoso sistema di tubi di rame si ottengono risultati quasi incredibili, salvo poi che dopo pochi giorni non funzioni più, e il cristallo non lo puoi più recuperare.

Paradossalmente così continuerai a dar loro da "mangiare" dovendo procurarti altri cristalli, e RESINA CHIMICA che a loro non serve più.

Informati.

La resina epossidica venne inventata e prodotta come materiale di rivestimento isolante per i transistor, che ora guarda caso non si producono più, e quindi non serve più a nulla, alla industria del nuvo ordine mondiale.

Bene se volete provare a fare un generatore ionico elicoidale invece che l'orgonite di plastica
seguite esattamente lo stesso procedimento....
solo cambiate alcuni materiali...
quali ?

Beh quelli chimici prima di tutto, poi quelli che vengono dal sudore della schiavitù.

In onore dei re magi che portarono doni al bambino seguendo la cometa... usate resine naturali, come incenso e mirra, magari sciolti nella cera, oppure resina di pino che si liquefà bene e cristallizza poi nuovamente, e per il metallo se potete l'oro naturalmente, non quello vero, la pirite... ma se potete perchè no.

Per le pietre e i cristalli invece nessun consiglio, sono tutti fonte di energia della terra perciò dipende solo dal gusto personale della vostra anima...

Personalmente credo che fare il tutto direttamente dentro un vaso di vetro e lasciarcelo poi sia più che ottimo, specie se intendete seppelirli sotto le vostre coltivazioni, oppure usarli per purificare l'acqua di cisterne, fino a usarli per la vostra vasca da bagno.
Se tutto sarà andato a buon fine (non vedo perchè no) , tenendo il vaso a distanza fra le mani caricando l'energia dal centro e delle mani, e aiutandovi con la respirazione, espirando dentro il vaso o contenitore di vetro, dovreste vedere qualcosa come fumo-non fumo salire in altro allargandosi a elica esponenzialmente, se così sarà starete ionizzando tutto attorno a voi, ed entro poco tempo il cielo sarà limpido e particolarmente luminoso, l'acqua perderà il sapore metallico, l'aria sarà fresca e frizzante come in montagna anche se siete in una città.

Sperando possa essere utile

Marco Matteucci aka Marek Sheran

generatore ionico a cristalli fotografato alla luce di due candele ai lati...generatore ionico a cristalli fotografato alla luce di due candele ai lati...

PROCEDURA DA ME USATA

In realtà dovresti fare così, prendi un barattolo di vetro della grandezza che preferisci, piccolino o grande, vedi tu quanto "devastante" la vuoi fare.

Naturalmente scegli anche in conseguenza del cristallo o minerale che hai deciso di usare. Poi devi prendere incenso e mirra in grani, sarebbe meglio poi pestarli e metterli sul fuoco in un pentolino di metallo.

Siccome farai una fumana enorme quando si scioglieranno se terrai la fiamma alta, accendi l'aspiratore, così i fumi di questa mistura incenso mirra andranno dritti su per l'aspiratore sino in cielo, fallo che sia nuvolo o "velato" così intanto che continui a fare la "orgonite" dai una occhiata ogni tanto fuori.

Poi (anzi avresti dovuto farlo prima) prendi una pirite, la pirite è tenuta insieme dallo zolfo, se lo metti in acqua bollente dentro un altro barattolo di vetro con tappo e lo scuoti un po vedrai che si scioglie.

Otterrai polvere di pirite, e pepite da 2-3 millimetri sino ad alcune anche di 7-9 mm.

Metti la polvere sul fondo del barattolo, stendila bene, colaci un po di resina fusa sopra lentamente e rimetti sul fuoco, ah dimenticavo la cera...si ne metti un po nel pentolino per diminuire la fumosità e aiutare le resine a sciogliersi. Io all'inizio mettevo tantissima cera, adesso sempre meno. Vedrai che la resina se tutto va bene è di colore ambrato, molto simile al balsamo di tigre.

Mentre si sta asciugando, appena è asciutto in superficie (puoi anzi sarebbe meglio ti aiutassi soffiandoci sopra profondamente e lentamente) inserire altri pezzetti di pirite formando un cerchio il più possibile vicino al vetro del barattolo ma non a contatto e che non si tocchino fra loro, pepite piccole, e appena un altro po di cera-resina per coprirle appena, anche se non avendo aspettato troppo affonderanno lentamente un po da sole. 
Poi una volta asciutto sistema il tuo cristallo, cerca di fare in modo che sia della dimensione giusta così da poter inserire attorno al cristallo 5 pepite un po più grandi di pirite a mo di stella, o pentagono come preferisci, è la stessa cosa ;).
Che le pepite non tocchino il cristallo, ne energie scorreranno attraverso la resina dal metallo al cristallo. Poi ricopri il tutto colando direttamente sul cristallo e lentamente, appena da coprire il cristallo e le pepite più due tre mm.
Ricomincia a soffiarci sopra lentamente e profondamente per aiutare l'essicazione. A questo punto è pronta, siccome ciò che genera è una corrente di ioni ad elica, francamente dei tubbi di rame non capisco proprio a cosa servano, e ribaltarla come si fa con gli stampini secondo me è male... come la fai resta, dentro il materiale giusto (vetro) e capisci bene che di "chimico non c'è nulla.
è molto probabile tu veda come "fumo bianco" uscire da essa sopratutto quando la carichi soffiandoci sopra, anche se fredda gelata, sono le energie che emana.
Niente ti vieta comunque se hai il tuo apparecchio a tubi, di farse 5 o 6 a seconda del numero dei tubi dentro barattolini uguali e provare ;)
Fatte in questo modo, si possono seppellire per terra, affondare in fiumi, laghi mari e oceani, se invece la tieni in casa o sul davanzale la porti a spasso ogni tanto nel parco, allora puoi aggiungerci un cristallo libero sopra e riempire il vasetto con acqua, io ho notato che quando arrivano in massa e tu stai per disperare, questo sistema ti permette nuovamente di pulire il cielo. E vedrai che penserai "la prossima la faccio ancora più grande".

i generatori ionici si possono impilare uno sull'altro per aumentarne la potenza...i generatori ionici si possono impilare uno sull'altro per aumentarne la potenza...le mie prime tre bambine :) i generatori ionici dentro casa aiutano a rilassare, sono utili nella meditazione, per fare passare dolori, e chi cura con cristalli etc può immaginare il resto...le mie prime tre bambine :) i generatori ionici dentro casa aiutano a rilassare, sono utili nella meditazione, per fare passare dolori, e chi cura con cristalli etc può immaginare il resto...

Termino questa nota riportando un passo del libro di Enoc.

1 Enoc Cap. 52 […] Là i miei occhi videro tutti i misteri del cielo; una montagna di ferro, una montagna di rame, una montagna di argento, una montagna di oro, una montagna di metallo liquido e una montagna di piombo. Allora chiesi all’angelo che era con me: “Che cosa sono tutte queste cose che ho visto?” Ed egli mi disse: “Tutte le cose che hai visto serviranno alla dominazione del Messia, affinché egli possa essere potente sulla terra.” E l’angelo continuò dicendo: “Aspetta ancora un poco e ti saranno rivelate tutte le cose segrete che circondano il Signore degli spiriti. Le montagne che hanno visto i tuoi occhi, la montagna di ferro, la montagna di rame, la montagna d’argento, la montagna d’oro, la montagna di metallo liquido e la montagna di piombo saranno alla presenza dell’Eletto come cera davanti al fuoco, come acqua che scende dall’alto verso il basso, cadranno ai suoi piedi e passeranno in quei giorni in cui nulla sarà salvato, né oro né argento e nulla potrà scappare. Non ci sarà ferro per fare la guerra o per costruire corazze per proteggere la propria coscienza. Il bronzo non servirà a nulla, il piombo non sarà desiderato più da nessuno. Tutte quelle cose saranno rinnegate e spazzate via dalla faccia della terra quando l’Eletto apparirà davanti al volto del Signore degli spiriti.” […]

p.s. Chiaramente è passato moltissimo tempo da allora, e come ben sa chi mi segue, la qualità artistica del mio lavoro si è parecchio affinata in questi anni, e molto spesso cambio materiali, resine, profumi, ma la costante rimane sempre la stessa, mischiare materiali organici e inorganici, attorno ad un minerale o metallo.

International info https://beeswax-orgone.com
Dutch-English site : https://www.orgonitenow.com